Dove aprire una attività commerciale?

aprire una attivita commerciale
Condividi

Dopo aver deciso di aprire una attività commerciale ed aver iniziato le valutazioni di rito, sicuramente ti sei o ti stai imbattendo nella scelta del luogo.

Forse amici e parenti o i tuoi contatti blog, hanno già iniziato a scatenarsi con suggerimenti ed indicazioni.

Dopo averli ascoltati, e prima di decidere, analizza le informazioni certe, passa i numeri al setaccio.

Devi filtrare le “visioni” ed verificare concretamente, valutare pragmaticamente il posto, la sede in cui sorgerà tua futura attività commerciale.

Se ti stai chiedendo perché, come mai, io sia così meticolosa su questo punto, allora è importante che tu legga attentamente queste mie tre considerazioni, frutto di anni di lavoro.

 

  • Il luogo contribuisce enormemente a fare la differenza!

    Come dico sempre, “basta una via o semplicemente 200 mt per fare la differenza tra aprire un negozio ok, o tentare una attività commerciale”.

  • Nessuno ti garantisce il successo di quel punto vendita, nemmeno se scegli di aprire una attività commerciale in franchising!

    In entrambi i casi, infatti, sia che tu stia pensando di aprire una attività commerciale indipendente o di affidarti ad un franchising la scelta del luogo dove aprire l’attività è demandata a te, ed il rischio di impresa, rimane comunque tuo!.

    Nessuno ti dirà qual è il posto ideale (quartiere e territorio) e quando ti daranno indicazioni lo faranno sulla base delle case history o dei casi di successo già attivi. (peccato che non sono la tua attività).

    N.B. Anche se scegli di avviare una attività in franchising, infatti, il franchisor approverà la sede,(che tu hai scelto) ma non si prenderà il rischio di impresa.

  • Ogni territorio è unico

    Esiste una componente fondamentale: ogni territorio è unico, e le generalizzazioni possono funzionare su larga scala, ma quando vuoi avviare una attività che possa funzionare in un territorio, in un microterritorio, è proprio il territorio l’elemento di differenziazione

 

Perché tu possa comprendere appieno l’importata della scelta del luogo dove aprire l’attività commerciale, ti racconto quello che è successo ad Altamura, città in provincia di Bari, che ad oggi conta circa 80.000 abitanti.

Questa storia è stata su tutti i giornali nazionali ed internazionali.

Forse già la conosci.. è di qualche anno fa.

È stata definita come “la lotta di Davide contro Golia”, o meglio come il “il panettiere che sconfisse mc Donald”, e qualcuno ha parlato di “local che vince sul global”.

 

E, pensa, è addirittura diventata un film.

aprire una attivita commerciale

La realtà è a mio avviso, ben diversa, o meglio, ben più strutturata di quello che si è ipotizzato. Inconsapevolmente il panettiere ha applicato una strategia di marketing in cui la localizzazione, il punto in cui aprire una attività commerciale, è stato una delle armi di successo.

Lo studio di questa storia è un esempio fantastico di strategia di marketing applicata ai punti vendita, di posizionamento percepito e reale.

Ma andiamo per gradi. Tutto inizia così:

Mc Donald decide di aprire un fast food ad Altamura, ovviamente su richiesta del franchisee locale, apportatore di capitali per l”impianto base”.

Quale luogo migliore se non la piazza principale, punto di ritrovo preferito dalla maggior parte degli altamurani, e strategicamente centrale rispetto al paese.

partono i lavori per la realizzazione: al via impianti, strutture, personale, attività di comunicazione….e finalmente apre.

Dopo qualche mese affianco al mc Donald apre il Panificio Di Gesù.

Passa qualche mese dall’apertura del panificio e Mac Donald chiude, schiacciato dalla concorrenza di questo piccolissimo imprenditore panettiere.

 

Questo il racconto in sintesi. Ma cosa è veramente successo?

Inizialmente, gli altamurani sono stati attratti da mc Donald per via della novità: l’offerta nuova, i gadget per bambini, ed i grandi spazi per il compleanno, erano decisamente allettanti e quantomeno inusuali.

Man mano che passava il tempo, però… qualcosa è cambiato; i grandi spazi sono stati utilizzati dalle persone anziane per godere di aria condizionata in estate… e basta.

Ma c’è di peggio, o forse meglio, (valuta tu): gli altamurani, acquistavano dal panettiere affianco ed utilizzavano gli spazi del mc Donald per consumare i prodotti del panificio.

 

Dirai: “sicuramente il panettiere avrà fatto comunicazione, pubblicità, per attirare i clienti”.

E qui casca l’asino perchè è successo esattamente il contrario:

  • mac donald in quel periodo, ha attivato di tutto, tutte le promozioni possibili. Pensa, ha messo in campo investimenti ingenti, attuando il doppio delle promozioni che erano presenti in altre filiali del Brand.
  • Il panettiere nel frattempo non ha fatto nulla! Nessun investimento in comunicazione, nessuno strumento pubblicitario per promuovere l'apertura della sua attività commerciale.

 

Bhè, in realtà una cosa l’ha fatta…prima: ha lavorato sulla strategia e sul posizionamento: il panettiere, consapevole del colosso che affrontava ha cercato di capire il prezzo massimo per una colazione al MC Donald, ed ha fermato il suo prezzo massimo alla metà di quello del fast food.

In pratica una pausa pranzo o una bibita da lui costava la metà di quella del MC Donald.

Semplice vero?. Ha usato la leva prezzo, almeno così sembra anche se proprio così, non è.

Devi sapere infatti che la variabile prezzo da sola non funziona, non sempre e non per lunghi periodi.

In realtà qui c’è molto altro dietro alla variabile di prezzo; quello che realmente ha fatto il panettiere è stato di lavorare sul posizionamento reale e percepito.

Abbassando il prezzo e posizionandosi affianco al colosso aprendo il punto vedita proprio di fianco) ha comunicato tantissimo ed è riuscito a trasmettere un concetto.

Il mc Donald è davvero costoso!

La percezione che lui è riuscito a insinuare nella mente degli altamurani è stata quella che il mc Donald fosse davvero costoso!

Il posto che scegli per aprire la tua attività commerciale è fondamentale per la riuscita dell’attività stessa.

Il luogo , ed il contesto , devono essere coerenti con l’offerta.

Il tuo prodotto deve essere calato nella realtà contingente. Nel caso di mc Donald il luogo ha influito negativamente sulla riuscita della attività era stonato, fuori luogo….e per di più costoso

Rifletti, quindi attentamente, sul posto dove aprire e valuta tutto quello che vedi partendo da te, dalle tue sensazioni e dalle tue esperienza rispetto ai luoghi che conosci.

D’altronde se ci pensi hai molta esperienza in questo: da quando sei nato sei un consumatore, e hai già accumulato anni di esperienza come cliente di qualche negozio/azienda.

 

Condividi
About The Author

Luigia

Luigia Gabriele Specialista in marketing retail per piccoli punti vendita indipendenti e shopper marketer. "Dopo tanti anni dedicati a lavorare personalmente con punti vendita indipendenti delle più disparate tipologie, ho deciso di riportare tutte le mie competenze sul web e di renderle disponibili a quanti come te hanno una attività commerciale. Credo che in un periodo di crisi come questo, in cui aprire la serranda è diventato una battaglia quotidiana, avere suggerimenti e consigli, e magari anche un luogo virtuale in cui trovare professionisti ed altri imprenditori con cui confrontarsi, possa essere fondamentale."

Lascia un tuo commento

3 Comments

Leave A Response

* Denotes Required Field